gaetano bruno

records manager

Il recepimento della Direttiva 2010/45/UE è stato effettuato dal Legislatore nazionale con l’art. 1, co. da 324 a 335, L. 24 Dicembre 2012, n. 228 (Legge di Stabilità 2013). Sono state per tale via introdotte modifiche agli artt. 21 e 39  del D.P.R. 633/1972. La fattura elettronica è stata equiparata, con decorrenza dal 1° Gennaio 2013, in tutto e per tutto alla fattura cartacea, ovvero vige il principio della parità di trattamento tra fatture elettroniche e su carta.parità giuridica

La legge 228/2012 definisce come fattura elettronica, la fattura emessa e ricevuta in qualunque formato elettronico. Requisito essenziale per configurare una fattura come elettronica risiede nella emissione e ricezione della stessa in forma elettronica (email, sistemi EDI,..). Per le fatture elettroniche propriamente dette esiste l’obbligo di conservazione elettronica.

Altra novità essenziale risiede nell’aver individuato le seguenti modalità con cui assicurare autenticità dell’origine, integrità del contenuto e leggibilità della fattura (nuovo art. 21, co. 3 del D.P.R. 663/1972):

  • apposizione della firma elettronica qualificata o digitale dell’emittente,E-Invoice_2
  • utilizzo di sistemi Edi di trasmissione elettronica dei dati,
  • sistemi di controllo di gestione che assicurino un collegamento affidabile tra la fattura e la cessione di beni o la prestazione di servizi ad essa riferibile.
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube